Abc Imprese

Piano economico finanziario

Chiama in Ufficio

Tel. +39 095 337788 | +39 095 7132337

Richiedi una consulenza

Cos’è il piano economico finanziario (PEF)?

Il PEF è utilizzato per la rappresentazione dei dati economici e finanziari di un business plan relativo ad uno specifico progetto o ad una intera impresa per un determinato arco temporale.
Lo scopo del PEF è fornire una rappresentazione della redditività di un progetto (ricavi meno costi previsti) e la sostenibilità finanziaria (copertura dell’investimento con le entrate generate dal progetto).
l Piano Economico che parte dai ricavi di ogni singolo periodo al quale si sottraggono i costi fissi e variabili previsti fino ad ottenere l’utile netto.

Segue il Piano Finanziario (spesso rappresentato nella stessa tabella del conto Economico) il quale, partendo dall’Utile Netto, apporta le variazioni finanziarie in aumento ed in diminuzione (aggiungendo i costi non finanziari come gli ammortamenti e sottraendo gli investimenti). Si arriva così fino all’individuazione del “Cash flow del progetto” ed il “Cash flow cumulato del progetto”, cioè la liquidità generata o assorbita dal progetto in ogni singolo periodo e quella complessivamente generata.

Conclude il PEF lo Stato Patrimoniale, documento essenziale per la redazione del Piano Finanziario, ma non sempre allegato nei documenti ufficiali. Nello Stato patrimoniale vengono rappresenti secondo il consueto schema del bilancio civilistico (anche se spesso omettendo le voci non rilevanti), mostrando separatamente le Attività (immobilizzazioni, crediti, disponibilità liquide…) e le Passività (Patrimonio Netto, Debiti…).
Solitamente il piano economico finanziario (PEF) è introdotto dalle Assumpition: una tabella riepilogativa dei dati principali sulla base dei quali si fondano le previsioni di costo, ricavo e finanziari utilizzati per la redazione del piano.

// Richiedi una

Valutazione Aziendale

Condividi su